Officina 82 - Mirafiori Torino (TO)

La natura come elemento di sostenibilità nel processo di riconversione

DUE DIVERSE TIPOLOGIE DI VERDE CHE HANNO UN IMPORTANTE IMPATTO VISIVO IN QUANTO INSERITE IN UNO SPAZIO PRETTAMENTE INDUSTRIALE

Scheda progetto

OFFICINA 82
MIRAFIORI TORINO (TO)

PROGETTISTI ARCHITETTONICI
Fiat Partecipazioni Architettura in collaborazione con FGA Design, Duepuntodieci Associati  

IMPRESA INSTALLATRICE SISTEMI HARPO VERDEPENSILE
Tecnoappalti S.r.l.

ANNO
2012 – 2013

SISTEMA HARPO VERDEPENSILE
Intensivo ad arbusti ed alberi

Approfondimenti

Sistemi utilizzati

Il progetto dell’officina 82 può essere riassunto in due parole: riutilizzo e sostenibilità. L’edificio ospitava una vecchia officina, che la committenza Fiat ha voluto riconvertire in spazi amministrativi per l’azienda.

Il verdepensile è sempre più utilizzato negli spazi di lavoro come elemento di sostenibilità. Il suo impatto visivo è netto perché inserito in uno spazio tipicamente industriale.

La divisione architettonica degli spazi interni è caratterizzata dall’alternanza di aree comuni poste a connessione di uffici e sale riunione. Questa divisione crea internamente microclimi differenti che danno il là alla progettazione di due diverse tipologie di verde, realizzate utilizzando specifici sistemi tecnologici per ognuna di esse. 

La corte interna, luogo delle aree comuni, sono a clima temperato e troviamo una vegetazione tropicale da interni su aiuole a raso, realizzate grazie alla nuova pavimentazione rialzata su igloo, ad una quota di + 60 cm dalla precedente pavimentazione. Gli uffici affacciano su queste aree, dove sono state messe a dimora circa 2788 elementi.

Sul fronte principale di accesso c’è il bosco, elemento dirompente di forte impatto con la vecchia fabbrica in cui 42 alberi posti in una vasca rettangolare scandiscono lo spazio comune. Nell’area antistante il ristorante aziendale le aiuole circolari sono rialzate diventando panchine.